Il procedimento tipico della Riproduzione assistita – FIVET

Nel caso in cui una coppia non riesce ad arrivare alla gravidanza in modo naturale, il medico può proporre dei metodi di riproduzione assistita. Questo termine viene usato in generale per le procedure di fecondazione, durante le quali gli ovociti sono fecondati dagli spermatozoi all’esterno del corpo della donna – la Fertilizzazione In Vitro con Embryo Transfer (FIVET).  Il nostro centro offre una complessa gamma di metodi e tecniche di fecondazione artificiale. Il procedimento idoneo viene personalizzato in base alla diagnostica dettagliata e alle preferenze della coppia.

Stimolazione ovarica e prelievo ovocitario
Si comincia al 2o o 3o giorno del ciclo mestruale con una serie di esami per stabilire un piano preciso di stimolazione ovarica e le date dei prossimi controlli (tipicamente il 6. o 7. giorno del ciclo e, se neccessario, ancora il 10. o 11. giorno). Secondo i risultati degli esami si stabilisce il giorno ottimale per il prelievo degli ovociti, che cade frequentemente tra il 12o – 15o giorno del ciclo. Il prelievo avviene con una breve anestesia totale. Nel caso di qualche problema irrisolvibile, il medico può suggerire l’uso degli ovociti donati.

Prelievo degli spermatozoi
Nello stesso giorno del prelievo degli ovociti è richiesto anche il partner a fornire il liquido sperminale. La raccolta del liquido può essere effettuata con la masturbazione in una stanza apposita nel centro stesso o in privato, secondo le istruzioni fornite in anticipo. In alcuni casi il prelievo dello sperma può essere ottenuto chirurgicamente. Se nell’eiaculato non si trova nessuno spormatozoo (azoospermia), essi vengono aspirati dall’Epididimo – la tecnica MESE (micro epididymal sperm aspiration). Se gli spermatozoi sono invece, incapaci di raggiungere l’epididimo, si ricorre alle tecniche di TESE (testicular sperm extraction), con cui gli spermatozoi vengono ottenuti dal testicolo.


Fecondazione
Il metodo della fecondazione dell’ovocito è accordato nel giorno del prelievo tra la coppia e i medici a seconda della quantità di ovociti prelevati e dei risultati dello spermiogramma. Dopo la fecondazione di un ovocita viene creato un embrione.


Trasferimento
L’ultimo passo del procedimento è il trasferimento degli embrioni nella cavità uterina che tipicamente avviene dopo 3-5 giorni di coltura. Nel nostro centro offriamo anche una coltura prolungata, fino a 120 ore, che permette in alcuni casi di raggiungere lo stadio di blastocisti. In questo modo si minimizza il rischio di trasferire un embrione con una capacità di sviluppo limitato. In conformità con la legge ceca e certamente secondo il Vostro desiderio Vi trasferiamo al massimo 2 embrioni.





Kontakty | Víte, že?